foto_39

Quali sono i danni risarcibili e quali i criteri per stabilirne il quantum In linea generale colui che è responsabile di un fatto dannoso deve risarcire il danno patrimoniale ed il danno non patrimoniale subìti dal soggetto leso e/o danneggiato. LE TIPOLOGIE DI DANNO: NOZIONI BASE. Danno patrimoniale: danno di tipo squisitamente economico, consiste nelle…

1

Dall’agosto 2015 si può scegliere tra la ‘tradizionale’ forma di pignoramento mobiliare e la ‘nuova’ procedura di iscrizione nei pubblici registri Con il nuovo articolo 521 bis c.p.c., post novella L. n. 132/2015, si prevede che il pignoramento di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi possa avvenire oltre che con le forme previste dall’art 518 c.p.c., vale…

Young female office worker

Può esistere il danno morale od il danno esistenziale in assenza di danno biologico?   La Cassazione Civile ha avuto modo di precisare che la assenza di un danno biologico e, dunque, di un danno alla sfera psicofisica del soggetto che ha subìto il fatto illecito, di per sè non esclude la configurabilità in astratto…

1

Le misure organizzative e disciplinari non bastano: per andare esenti da responsabilità occorre dimostrare di aver posto in essere anche misure precauzionali La Suprema Corte torna ad affrontare il tema della responsabilità civile dei maestri e dei precettori. Secondo il costante insegnamento degli Ermellini per superare la presunzione di responsabilità che, ex art 2048 c.c.,…

FxCam_1318671211489

Brevi note sui profili civilistici e penalistici della responsabilità derivante dalla detenzione di animali In tema di responsabilità per danni cagionati da animali in base all’art 2052 c.c. la responsabilità del proprietario è presunta, fondata cioè non sulla reale colpa bensì sul rapporto di fatto che l’uomo ha con l’animale. Pertanto, per i danni cagionati…

2

Quando il direttore di un supermercato è responsabile penalmente delle lesioni subìte dal cliente caduto nel negozio La posizione del direttore di un supermercato non è, di fatto ed in diritto, diversa da quella di un imprenditore e, in generale, di un datore di lavoro in taluni casi. Tutti questi, infatti, in virtù dei propri…

3

Di recente una sentenza del T.A.R. è tornata ad occuparsi della distrazione delle spese processuali ed al rapporto tra il difensore della parte vittoriosa ed il soggetto soccombente. La richiesta di distrazione delle spese si ritiene formulata in modo corretto dal difensore anche nel caso in cui manchi l’esplicita dichiarazione dell’avvocato in ordine alla avvenuta…

4

Quando una causa ha un valore inferiore ad € 1.033,00 vi è esenzione dal pagamento delle spese di registro e di bollo Con specifico motivo di impugnazione, la parte ricorrente lamentava dinanzi alla Cassazione la ritenuta non applicabilità della esenzione dal pagamento della tassa di registro anche alle sentenze pronunciate in grado di appello contro…

foto_11

Il report investigativo rilasciato al termine delle indagini dai detective non è prova tipica: occorre che l’investigatore sia citato come testimone   La semplice produzione tra gli atti di causa della relazione investigativa rilasciata dalle agenzie al termine delle indagini private, non costituendo una prova tipica, non risulta sufficiente per dimostrare al magistrato la assoluta…

20141004_172538 (2)

Le risultanze dei registri di residenza comunali possono essere sconfessate dalla relazione investigativa che dimostra la concreta e reale dimora del destinatario di atti giudiziari   Molte volte le risultanze dei certificati di residenza, regolarmente acquisiti presso gli enti comunali, non corrispondono alla realtà dei fatti. Un cittadino, infatti, potrebbe risultare residente in Calabria ma,…

© 2014 Avv. Samantha Mendicino - powered by WEBARTSDESIGN

logo-footer

SEGUIMI SU: