foto_08

L’amministratore non ha una posizione di garanzia  per la maleducazione dei condomini o dei visitatori dello stabile.

 

 

La pronuncia trae spunto dall’azione esercitata da un condòmino che pretendeva il risarcimento dei danni subìti dalla asserita mala gestio del proprio amministratore. L’uomo lamentava che il condominio fosse ‘un porto di mare‘ a causa del portone sempre aperto, della presenza di persone poco raccomandabili che frequentavano il palazzo, della maleducazione degli inquilini nonchè dei clienti degli esercizi commerciali esistenti nello stabile.

Inoltre, vi era il portone sempre rotto e le cassette postali continuamente danneggiate. Citava, così, in giudizio il responsabile della gestione del Condominio per i danni derivati dal lucro cessante del proprietario dell’immobile dipendente dall’impossibilità di poter stipulare dei contratti di locazione a causa dei motivi menzionati.

La Cassazione però precisa che: ‘… deve escludersi la responsabilità contrattuale da mandato in capo all’amministratore condominiale pretesa dal singolo proprietario esclusivo secondo cui il ritardo dei lavori di riparazione nell’androne dello stabile avrebbero impedito la locazione dell’immobile laddove non si raggiunge la prova del fallimento di una trattativa in corso” (1).

Nel processo l’amministratore aveva dimostrato di non essere stato negligente per i continui interventi sia sul portone che sulle cassette postali. E il condòmino non era riuscito a provare il nesso causale tra l’asserita mala gestio del rappresentante del Condominio questa ed il fallimento delle trattative private per la locazione del proprio immobile. La Cassazione ha avuto modo, così, di rammentare che l’amministratore non ha poteri coercitivi e disciplinari nei confronti dei condomini soprattutto allorquando non è identificato o identificabile il soggetto maleducato e/o trasgressore.

 

(1) Cass. Civ., sent. n. 148/2014

Stampa questa notizia Stampa questa notizia

© 2014 Avv. Samantha Mendicino - powered by WEBARTSDESIGN

logo-footer

SEGUIMI SU: