Lo sai che4

In linea generale, con l’assicurazione R.C.A. viene risarcito il danno causato a terzi. Se si ha responsabilità nella determinazione del sinistro non saremo risarciti.

Le opzioni Kasko e Mini Kasko nascono con l’intento di coprire questo ‘vuoto assicurativo’ e rappresentano una garanzia aggiuntiva rispetto ai normali rischi rientranti nella R.C.A. (Responsabilità Civile Auto), obbligatoria per legge. La relativa sottoscrizione, dunque, ha sempre valore facoltativo.

Con l’espressione polizza Kasko ci si riferisce, invece, alla formula assicurativa con la quale si tutela anche la propria vettura per i danni dalla stessa causati (dunque, quando abbiamo torto). Risarcisce le ipotesi di collisione ma anche i ribaltamenti o le uscite di strada (quando collisione con altro mezzo non vi è). Diciamo pure che è una opzione per chi vuole garantire e tutelare il valore del proprio mezzo di locomozione.

Con l’espressione mini Kasko o polizza collisioni ci si riferisce ad una formula assicurativa più ampia che copre il proprietario del veicolo, ad esempio, anche dei danni subìti in un incidente del quale egli è responsabile. Tuttavia, essa si applica solo alle collisioni od agli scontri con altri mezzi durante la circolazione stradale. La copertura assicurativa è più ampia ma è anche vero che si dovrà sempre garantire l’identificazione non solo dell’altro mezzo ma anche del rispettivo conducente. Non copre, ad esempio, il sinistro verificatosi con antagonista un velocipede (bicicletta).

La Mini Kasko viene generalmente consigliata ai neo patentati che, da un punto di vista statistico, potrebbero causare più facilmente incidenti.

Stampa questa notizia Stampa questa notizia

© 2014 Avv. Samantha Mendicino - powered by WEBARTSDESIGN

logo-footer

SEGUIMI SU: